È evidente che il regolatore è l’arbitro della partita e il regolato è la squadra in campo… tuttavia, quando il regolatore decide di orientare decisioni… degli attori del mercato i ruoli si sovrappongono e si scambiano

Stefano Lucchini e Andrea Zoppini

Vigilare le banche in Europa. Chi controlla il controllore?

 

 

Passigli Editori

Ore 19:00

con Luigi Gubitosi, Gabriella Muscolo, Paolo Scaroni, Flavio Valeri

conduce Annalisa Bruchi

letture Irene Grazioli Fabiani

 

Il tema delle banche, e del controllo sulle loro modalità operative, è stato reso centrale per la politica economica di tutti gli stati europei dai numerosi fallimenti che hanno reso necessario i salvataggi operati in numerosi paesi e il varo di nuove regole di vigilanza sulle banche negli ordinamenti nazionali e della Unione Europea. Vigilare le banche è essenziale per il benessere dei nostri sistemi economici, ma proprio gli onerosi salvataggi di molti istituti bancari in numerosi paesi, tra cui la nostra Italia, hanno sollevato il problema di “chi controlla il controllore”, di chi cioè è chiamato a salvaguardare il buon funzionamento dei nostri sistemi bancari e i cui errori hanno invece spesso fatto precipitare crisi che potevano essere evitate.

Stefano Lucchini è Group Chief Institutional Affairs and External Communication Officer di Intesa Sanpaolo. Tra i vari incarichi, è Chairman di Banca IMI Securities Corporation (U.S.A.), Consigliere di Amministrazione della Luiss e membro del Comitato Nucleo di Valutazione dell’Università Cattolica, del Consiglio e del Comitato Esecutivo di ABI, del Comitato Scientifico della Fondazione Osservatorio sulla Criminalità nell’Agricoltura e sul Sistema Agroalimentare, dell’International Advisory Council e del Foreign Policy Leadership Council del Brookings Institution di Washington D.C. È inoltre rappresentante del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale nella Fondazione Italia Israele per la Cultura e le Arti, Visiting Fellow alla Oxford University e Associate al Green Templeton College. È Cavaliere di Gran Croce della Repubblica Italiana.

Andrea Zoppini è Professore ordinario di Diritto civile presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università Roma Tre. Ha studiato all’Università di Cambridge e all’Università di Heidelberg; è statovisiting scholar alla Law School della Yale University e della New York University. È stato Sottosegretario al Ministero della Giustizia; dal 2006 al 2011 è stato Consigliere giuridico della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Ha fatto parte della Commissione per la riforma del Diritto societario, della Commissione per la riforma della Legge sul risparmio, della Commissione di riforma del Diritto delle associazioni e fondazioni, della Commissione per la riforma del Diritto fallimentare.