Capalbio: conferimento della cittadinanza onoraria al Prof. Alberto Asor Rosa


La prestigiosa onorificenza sarà consegnata dal Sindaco Luigi Bellumori sabato 16 marzo alle ore 11:00 presso la Sala Consiliare del Municipio del borgo maremmano


Sarà consegnata dal Sindaco Luigi Bellumori, sabato 16 marzo alle ore 11:00 presso la Sala Consiliare del Municipio, la cittadinanza onoraria del Comune di Capalbio al Prof. Alberto Asor Rosa.


La prestigiosa onorificenza giunge a seguito della proposta presentata nell’ottobre dello scorso anno da Adalberto Sabbatini – uno dei quatttro fondatori dello stabilimento balneare Ultima Spiaggia – e dall’Associazione “Il piacere di leggere” presieduta da Andrea Zagami, con l’intento di riconoscere l’amore e l’impegno dello scrittore e critico letterario Alberto Asor Rosa per la Maremma e per Capalbio.


Alla base dell’iniziativa, come si legge nella motivazione dell’onorificenza, il ruolo svolto dal Prof.Asor Rosa che “con costanza e tenacia, per oltre trent’anni, ha contribuito con le sue idee e con le sue prese di posizione a mantenere la Maremma e Capalbio territori intatti dove rimangono alti i valori della cultura, del rispetto, della natura e dell’armonia“.


Alberto Asor Rosa è una delle voci più autorevoli della cultura italiana. Ha insegnato Letteratura Italiana all’Università La Sapienza di Roma, di cui attualmente è professore emerito. Dal 1979 al 1983 è stato deputato per il Partito Comunista Italiano. Scrittore e critico letterario, fondatore della “Storia della letteratura” in 11 volumi per Einaudi, per lo stesso editore ha pubblicato tra gli altri “Scrittori e popolo,” “Genus italicum”, “Stile Calvino”, e “Racconti dell’errore”. Nel 2006 ha pubblicato “Il grande silenzio. Intervista sugli intellettuali” per Laterza. Dal 2006 guida in Toscana un coordinamento ambientalista, molto attivo nella difesa del territorio e del paesaggio. Dice: “Il meglio e il peggio della vita vengono sempre da dentro, chi vi racconta il contrario non sa di che parla”. Nel 2017 ha pubblicato la sua quarta opera di narrativa“Amori sospesi” edita da Einaudi e presentata a Piazza Magenta nel corso di Capalbio Libri. Lo scorso 19 febbraio è uscito per Einaudi il suo ultimo libro “Machiavelli e l’Italia. Resoconto di una disfatta”.


Associazione “Il Piacere di Leggere”

La lettura ed i libri sono un patrimonio dell’uomo perché ci rendono più felici: leggere è un piacere.”

Nasce da questa riflessione la volontà di costituire l’Associazione “Il piacere di leggere”con l’obiettivo di contribuire alla promozione della lettura,alla valorizzazione delle eccellenze del territorio italiano (paesaggistico, culturale ed enogastronomico) e assicurare continuità alla manifestazione e alle iniziative di Capalbio Libri, il festival del piacere di leggere. Una risposta concreta alle numerose testimonianze di affetto nei confronti del festival da parte di appassionati e lettori, che rappresentano ormai una vera e propria comunità. L’Associazione “Il piacere di leggere”, costituita a Giugno 2017 da Francesca Basilico, Jacaranda Caracciolo Falck, Bruno Manfellotto, Denise Pardo e Andrea Zagami è impegnata anche a sostenere con iniziative concrete la riapertura della biblioteca comunale di Capalbio. Per maggiori informazioni sull’associazione http://www.capalbiolibri.it/associazione/

Lascia un commento