“Capalbio Libri – Il piacere di leggere replay”, edizione 2019, Andrea Kerbaker

Capalbio Libri racconta “il piacere di leggere” e propone sul web le testimonianze degli scrittori e degli ospiti del festival con la campagna “Capalbio Libri – Il piacere di leggere replay

Gli scrittori e gli ospiti che hanno partecipato alle edizioni passate di Capalbio Libri raccontano che cosa è per loro “il piacere di leggere” sui canali social Facebook e Twitter del festival

È questo il modo di Capalbio Libri per collaborare alle campagne #iorestoacasa promossa dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri per battere il contagio dal Coronavirus e #laculturanonsiferma lanciata dal MIBACT

Attraverso la propria iniziativa social “Capalbio Libri – Il piacere di leggere replay”, il festival partecipa alla campagna “Il maggio dei libri” del CEPELL rilanciando nei propri post l’hashtag #ilmaggiodeilibri


Capalbio Libri, il festival sul piacere di leggere, lancia la campagna social “Capalbio Libri – Il piacere di leggere replayche ci terrà compagnia fino alla fine del mese di maggio e che prevede l’utilizzo degli hashtag #CapalbioLibri #ilpiaceredileggere #replay.

L’iniziativa di Capalbio Libri pensata nel contesto delle campagne #iorestoacasa promossa dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri per battere il contagio dal Coronavirus (Covid_19) e  #laculturanonsiferma lanciata dal MIBACT (Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo), prevede la diffusione quotidiana sui propri canali social – Facebook e Twitter – di contributi sul piacere di leggere raccolti durante le 13 edizioni passate del festival, per un totale di 56 contenuti video in cui scrittori, giornalisti e personaggi dello spettacolo rispondono alla domanda sul proprio rapporto con la lettura e con i libri.

Il festival di Capalbio Libri, con la propria iniziativa social “Capalbio Libri – Il piacere di leggere replay”, partecipa alla campagna “Il maggio dei libri” rilanciando nei propri post l’hashtag #ilmaggiodeilibri. Nata nel 2011 e promossa dal CEPELL (Centro per il libro e la lettura) la campagna “Il maggio dei libri” accoglie sul proprio sito ufficiale www.ilmaggiodeilibri.it  progetti dedicati alla promozione della lettura e dei libri, in programma dal 23 aprile – in occasione della Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore, patrocinata dall’UNESCO – al 31 ottobre 2020.

Oggi lunedì 25 maggio 2020, a rispondere al fatidico quesito “Cos’è il piacere di leggere?” in una breve intervista registrata durante l’edizione 2019 di Capalbio Libri e realizzata in collaborazione con Intesa Sanpaolo, è Andrea Kerbaker.

Andrea Kerbaker a Capalbio Libri 2019


Andrea Kerbaker:  “Il piacere di leggere è perdersi nelle pagine”

Per Andrea Kerbaker, manager della comunicazione, è aprire un libro, cominciare a guardarne le frasi e leggere: avere voglia di andare avanti nella lettura e quando si arriva alla fine della pagina volere leggere quella successiva e farlo ancora, fino a quando si arriva all’ultima pagina e ci si sorprende che il libro sia già finito.

Il libro della vita di Andrea Kerbaker è “I miserabili” di Victor Hugo, letto quando aveva 17 anni. Un libro lunghissimo, eterno, ma che non ci si fermerebbe mai di leggere. Fatto di storie ed intrecci straordinari, capace di rimanere accattivante anche quando diventa un pò didattico: ad esempio, unico al mondo, riuscendo a parlare per 30 pagine delle fogne di Parigi facendo appassionare il lettore.

Andrea Kerbaker ha scritto romanzi, racconti e opere di saggistica, spesso dedicate alla passione per il mondo del libro. Organizza iniziative culturali per altri, e in proprio presso la Kasa dei Libri. Vive a Milano con la moglie; ha tre figli sparsi per il mondo che, ovunque siano, non possiedono la televisione.

Andrea Kerbaker è stato protagonista di Capalbio Libri sabato 3 agosto 2019 alle ore 19:00 presentando il proprio libro “Celebrity” edito da La nave di Teseo. Ad intervistarlo la giornalista Giulia Cerasoli.

Lascia un commento