Diario di Capalbio Libri: Sabato 6 Agosto

E così anche la decima edizione ha avuto inizio. In questi anni in molti sono saliti sul nostro palco ma ogni volta è un’emozione sempre nuova, il brivido del debutto. In questo breve video é possibile riguardare i momenti salienti della serata.

 

Protagonista di ieri è stato Sergio Staino con il suo libro “Alla ricerca della pecora Fassina”, ci ha raccontato vizi e virtù della politica italiana, soprattutto di ciò che rimane della sinistra.

Sergio Staino, protagonista della prima serata di Capalbio Libri 2016

Sergio Staino, protagonista della prima serata di Capalbio Libri 2016

La piazza era piena di un pubblico attento e  divertito che ha ascoltato con interesse i racconti del creatore di Bobo:

Ho scritto questo libro per disperazione, da una parte Renzi con le sue aspirazioni da statista dall’altra l’ala di sinistra del Partito Democratico a dir poco ribelle… mi sono chiesto come faccio a raccontare questo coacervo di contraddizioni? Con 6 mesi di striscie sull’Unità, le ho raccolte ed è nato “Alla ricerca della pecora Fassina”.

 

La piazza di Capalbio gremita alla prima serata di Capalbio Libri 2016

A moderare la serata il nostro direttore editoriale Denise Pardo che ha definito il libro di Staino una Piddiina Commedia perché le storie della sinistra italiana ricordano i gironi danteschi.

 

Il Presidente della Fondazione del Libro Massimo Bray a Capalbio Libri

Il Presidente della Fondazione del Libro Massimo Bray a Capalbio Libri

Durante la serata sono intervenuti anche il nuovo Presidente designato della Fondazione del Libro Massimo Bray che ha dichiarato:

“Il Paese non crede più nella politica. Non si tratta di populismo e tutto sommato è una protesta democratica, che avrebbe potuto prendere ben altre forme. Abbiamo bisogno di una politica orizzontale, che parli alla gente, non di una politica verticale e verticistica. Purtroppo nel nostro Paese non c’è una classe dirigente che abbia una visione come questa”.

Prezioso anche l’intervento di Marco Damilano che ha raccontato che non fu il crollo del muro di Berlino, non fu la Bolognina, non fu “la cosa di Occhetto”, ma le vignette satiriche pubblicate su Tango che determinarono la fine del Partito Comunista italiano e che ci ha portato poi alla “pecora Fassina”.

 

Momento della torta per festeggiare i dieci anni di Capalbio Libri

Momento della torta per festeggiare i dieci anni di Capalbio Libri

Sul finire della serata a sorpresa è entrata la torta per il “nostro” decimo compleanno, tutti sul palco a festeggiare e a dichiarare ufficialmente aperta l’edizione 2016.

Il Sindaco Luigi Bellumori e Marta Mondelli sul palco di Piazza Magenta

Il Sindaco Luigi Bellumori e Marta Mondelli sul palco di Piazza Magenta

Denise Pardo e Marco Damilano

Denise Pardo e Marco Damilano

Sergio Staino personalizza una delle copie del suo libro "Alla ricerca della pecora Fassina"

Sergio Staino personalizza una delle copie del suo libro “Alla ricerca della pecora Fassina”