Il piacere di leggere per Marco Damilano

Il piacere di leggere è vita

 

Per il vicedirettore de l’Espresso Marco Damilano il piacere di leggere è vita, perchè la lettura ti porta a scoprire un mondo senza viaggiare. Leggere è sinonimo di scoperta, piacere e curiosità per quello che non si conosce e che si riesce ad apprendere sfogliando le pagine di un libro.

 

Questi i e libri consigliati: tutta l’opera di Leonardo Sciascia, “Anatomia di un istante” di Javier Cercas e “Il cartello” di Don Winslow.

 

 

Marco Damilano ha scritto per Diario e Sette del Corriere della Sera. Nel 2001 arriva a L’Espresso come cronista parlamentare e politico. Nel 2015 diventa vicedirettore del settimanale. Ha già scritto sette libri. I più recenti sono “La Repubblica del selfie” per Rizzoli e “Missione incompiuta. Intervista su politica e democrazia di Romano Prodi” per Laterza. Opinionista in molti programmi televisivi, star di Gazebo su Rai 3.Temuto dai politici, i colleghi gli invidiano un cartellone che Silvio Berlusconi a Omnibus gli ha tirato in testa e di aver fatto perdere le staffe a Massimo D’Alema a Piazzapulita.

 

 

Marco Damilano è stato protagonista di Capalbio Libri sabato 29 luglio 2017 con la presentazione del suo libro “Processo al nuovo“ edito da Laterza. Sono saliti con lui sul palco rosso di Piazza Magenta il direttore del tg di La7 Enrico Mentana e il Ministro della Difesa Roberta Pinotti. Ha moderato l’incontro il direttore editoriale del festival Denise Pardo.

Lascia un commento