La libreria più bella del mondo è un vecchio teatro di Buenos Aires


“El Ateneo Grand Splendid” ha ricevuto il riconoscimento del National Geographic per il 2019

Un teatro secolare di Buenos Aires è rinato a nuova vita da quando è stato convertito in libreria ed è in breve tempo diventato una nuova attrazione turistica della capitale argentina. Il “Grand Splendid” fu aperto nel 1919 e nei suoi giorni di gloria fu sede di una gran varietà di spettacoli: dalle opere teatrali al tango. Costruito da Max Glucksmann, pioniere dell’industria fonografica e cinematografica argentina, il teatro fu in seguito convertito in cinema, ma per tutto il XX secolo rimase un punto di riferimento culturale nella capitale argentina.


Negli anni ’90, con l’economia argentina in picchiata, il cinema chiuse e l’edificio era destinato alla demolizione. Il proprietario della catena di librerie argentine “El Ateneo” ha rilevato l’immobile spendendo milioni per il restauro dell’ambiente che è stato trasformato in una delle librerie più maestose del mondo. Come si vede dalle immagini, la libreria rende omaggio al suo passato con il palcoscenico e il sipario ancora al loro posto e il bellissimo soffitto con gli affreschi completamente restaurati. Tra le vecchie assi del palco, il teatro offre ora uno spazio tranquillo dove sedersi per leggere. Circa un milione di persone dall’Argentina e da tutto il mondo visitano gli oltre 6mila metri quadrati di questa libreria che è un vero e proprio paradiso per i topi da biblioteca.


Link all’articolo originale http://www.rainews.it/dl/rainews/media/La-piu-bella-libreria-del-mondo-e-un-vecchio-teatro-di-Buenos-Aires-El-Ateneo-Grand-Splendid-ha-ricevuto-il-riconoscimento-del-National-Geographic-per-il-2019-1465cfd3-f371-4143-8323-31e9c90070d7.html

Lascia un commento